Conte su scostamento bilancio: “Ottimo segnale da centrodestra, più dialogo per uscire da emergenza”


Il voto del centrodestra sullo scostamento di bilancio potrebbe segnare, come chiesto soprattutto da Forza Italia, l’inizio di una nuova fase tra governo e opposizioni, con una maggiore collaborazione tra le varie forze politiche. Anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha apprezzato la decisione del centrodestra di votare con la maggioranza: “La votazione alla Camera sulla risoluzione di maggioranza relativa allo scostamento di bilancio è un ottimo segnale in questo momento di particolare difficoltà che sta attraversando il Paese. Tra le forze di opposizione prevale la via del dialogo e di un approccio costruttivo e per questo ringrazio, in particolare, quanti l’hanno voluta perseguire sin dall’inizio, con determinazione ma sempre nella chiarezza dei ruoli”.

Il presidente del Consiglio in una nota diffusa da Palazzo Chigi prosegue: “Il voto che si è appena concluso è anche il segno che le linee di intervento programmate dal Governo, che contemplano misure di sostegno a favore di imprese e famiglie, con particolare attenzione anche agli autonomi e alle partite Iva, sono indirizzi che godono di ampio apprezzamento da parte di tutte le forze politiche, in quanto ritenute, evidentemente, rispondenti ai bisogni più urgenti della comunità nazionale. Auspico che questo clima di confronto e di dialogo possa accompagnare anche i prossimi, delicati passaggi che dovremo affrontare per uscire da questo periodo di emergenza”.


Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, condivide l’apprezzamento di Conte per la votazione di oggi alla Camera sullo scostamento di bilancio: “È un grande segnale di unità e di lealtà istituzionale nei confronti del Paese. Più volte questo governo ha ribadito la necessità di una collaborazione istituzionale, chiesta anche dal presidente Mattarella, per dare una risposta concreta agli italiani in un momento davvero difficile. Questo voto ci permetterà di continuare a sostenere lavoratori autonomi, commercianti, artigiani, professionisti che più di tutti stanno subendo la crisi legata alla pandemia. Avanti così”.

Dal Pd l’apprezzamento viene espresso dal segretario Nicola Zingaretti: “L’Italia che si unisce sulle cose da fare in questa drammatica emergenza è una buona notizia. Abbiamo combattuto per questo obiettivo ora raggiunto. Adesso sconfiggiamo il Covid: ridiamo fiducia e speranza alle persone”. Andrea Marcucci, capogruppo dem al Senato, definisce quanto avvenuto “una sorta di miracolo”, sostenendo che il merito sia in gran parte della “spinta di Berlusconi”. Anche Dario Franceschini, ministro della Cultura, sottolinea il ruolo di Berlusconi in questa operazione: “Una scelta di responsabilità di Berlusconi che ha politicamente costretto le altre forze di centrodestra a cambiare linea e ad adeguarsi. Chapeau”.