Nuova Zelanda, Giuseppe Conte: “Odio e violenza inaccettabili”


Trump, May, Macron, Juncker, Putin, Erdogan. Anche il Papa e la regina. Sono intervenuti tutti per condannare l’attentato di Christchurch ed esprimere solidarietà al popolo della Nuova Zelanda. Anche in Italia il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo qualche ora d’attesa – che gli è valsa alcune critiche – ha condannato quanto avvenuto, con la morte di almeno 49 persone dopo l’assalto dei suprematisti bianchi contro due moschee. A lui si sono associati tutti i partiti dell’arco parlamentare e con netto ritardo e qualche accusa anche la Lega di Matteo Salvini. Con lo stesso vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno che si è espresso sul caso solo intorno alle 13.30. Finendo sotto attacco da parte dell’opposizione, a partire dal Pd. “Sgomento per quanto accaduto in Nuova Zelanda. Il mio cordoglio per le vittime e il mio partecipe pensiero ai feriti dei vili attacchi di Christchurch. Persone inermi colpite mentre erano in un luogo di preghiera. È inaccettabile qualunque forma di intolleranza, odio e violenza”, scrive su Twitter Conte.

Il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, ha espresso il suo cordoglio “per le 49 vittime: l’Italia è vicina a tutte quelle famiglie che oggi hanno visto una persona cara andarsene o ferita per mano del terrorismo. Mi unisco al loro dolore”. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha dedicato un passaggio del suo intervento all’inaugurazione dell’anno accademico dell’università delle Marche all’attentato in Nuova Zelanda: “Cancellare la storia e la civiltà che la storia ha costruito è il pericolo che abbiamo di fronte. Bisogna rifiutare le logiche di odio e di contrapposizione che colpiscono innocenti da tutte le parti e le parole di violenza, che eccitano altra violenza in una spirale distruttiva”. E alla fine, con un post su Facebook, è arrivato anche il commento di Matteo Salvini: “Strage in Nuova Zelanda, condanna e disprezzo assoluto per gli infami assassini, preghiere per le vittime innocenti, compassione per quelli che è sempre colpa di Salvini”.