“Fico ha una colf in nero”: bufera sul presidente della Camera. Renzi: “Grave”


Roberto Fico avrebbe una colf in nero che lavora nella sua casa di Napoli, dove da qualche anno vive con la compagna Yvonne. A muovere l’accusa è un servizio di Antonino Monteleone de Le Iene andato in onda questa sera. Secondo l’informatore anonimo che ha contattato il giornalista, il neo-presidente della Camera avrebbe al suo servizio una colf in nero da molti anni e da molti anni prometterebbe alla ragazza un contratto a tempo indeterminato che non è però mai arrivato. La ragazza, che si chiama Imma, lavorerebbe come baby sitter e domestica su turni – 4 ore e mezza al giorno, dal lunedì al venerdì – e sarebbe pagata solamente 500 euro al mese in nero. Inoltre, a casa di Fico avrebbe anche lavorato, tre giorni a settimana, un altro ragazzo, Roman, ucraino senza permesso di soggiorno che sarebbe stato mandato via per non creare scandali vista la posizione politica di Fico. La ragazza, intervistata con una telecamera nascosta, avrebbe confermato la testimonianza dell’informatore anonimo de Le Iene. Ospite a Che tempo che fa, l’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha commentato la vicenda dichiarando che si tratta di un fatto grave: “Noi non siamo quelli che dicono che Fico non paga i contributi ai collaboratori domestici, noi non lo diciamo, comunque è meglio che venga a spiegarsi alle Camere”.

Iena: «Quindi i contributi te li pagano?»


Imma: «Sì».

Imma: «Faccio i turni da mezzogiorno alle tre e dalle sei alle sette e mezzo. Dal lunedì al venerdì».

Iena: «E adesso quanto prendi?».

Imma: «Cinquecento».

Imma: «Io alla fine me ne volevo pure anda’. Sono rimasta solo per l’affetto più che altro per la bambina, perché me la sono cresciuta».

Rispondendo alle domande di Monteleone, Fico ha smentito la notizia e dichiarato di non avere alcuna collaboratrice domestica a Napoli, né in nero né in regola: