Elezioni 2018, Berlusconi rivendica il ruolo di guida nel centrodestra: “Rimango regista”


“La nostra coalizione è risultata la prima formazione politica e questo deve essere determinante per ricevere l’incarico di governo. Sono felice per Matteo Salvini, sono felice per la Lega con cui siamo stati per lunghi anni al governo e con la quale governiamo regioni importanti. Confermo nel rispetto verso gli alleati e dei patti intercorsi rimango il leader di Fi, sarò il regista del centrodestra e il garante della compattezza della coalizione”. Queste le parole di Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, in un video messaggio diffuso in serata.

“Ora sta al Capo dello Stato di assumere una decisione. Noi contiamo sul suo equilibrio e sulla sua saggezza. Sono sicuro che grazie al centrodestra e al ruolo centrale di Forza Italia sapremo dare risposte positive e concrete alle emergenze del nostro paese”, continua il Cavaliere. E poi attacca l’elettorato del M5S, tacciandolo d’ingenuità, mettendo in contrapposizione la sua flat tax con la proposta principe del programma grillino, cioè il reddito di cittadinanza: “Purtroppo molti elettori hanno creduto a coloro che hanno promesso infondatamente il cosiddetto reddito di cittadinanza si accorgeranno presto di essersi illusi. E’ solo con una vera rivoluzione fiscale come la flat tax, sviluppando l’economia e con maggiori entrare per lo Stato si possono garantire nuove opportunità di lavoro ai giovani ed una vecchiaia dignitosa e serena a chi ha lavorato una vita”.
Alessandro Di Battista su Twitter canzona Salvini, commentando l’intervento del Cavaliere: “Berlusconi: “sono io il regista del centro-destra”. Fantastico, la partita è appena iniziata ma Salvini è già tornato in panchina. (E Renzi vorrebbe bucare il pallone…)”.