Salvini sta con Di Maio: “I sindacati sono un ostacolo e non difendono più i lavoratori”


Mentre continua a infuriare lo scontro fra il vicepresidente della Camera e candidato del MoVimento 5 Stelle alle prossime elezioni e Susanna Camusso (con le nuove dichiarazioni di Di Maio e la risposta durissima del segretario della CGIL), arrivano anche le dichiarazioni di Matteo Salvini. Il leader della Lega Nord sceglie di schierarsi accanto al grillino Di Maio e rafforzare la sua polemica contro le organizzazioni sindacali. “Di Maio dice tante cose poi basta vedere come disastrano Roma per dimostrare che non sono capaci di farne nemmeno una”, premette Salvini, per poi aggiungere: “Però, che i sindacati siano un ostacolo e non difendano più l’interesse dei lavoratori nella maggior parte dei casi è cosa chiara ed evidente a tutti da tutti”.

Il leader leghista aveva precedentemente espresso la propria opinione sui fatti di Barcellona, condannando la scelta di Madrid di impedire la consultazione elettorale tramite il ricorso alla Guardia Civil: “Vedere un governo che carica e che manganella gli anziani nel 2017 è una follia, poi si può essere d’accordo o meno con un referendum convocato senza rispettare le regole […] Noi abbiamo fatto una scelta diversa e milioni di persone voteranno democraticamente per referendum legittimi”.


Salvini era a una manifestazione al quartiere Giambellino di Milano, quando è stato anche contestato da un gruppo di manifestanti, che hanno dato vita a cori e a un lancio di uova nei suoi confronti.